Organizziamo escursioni giornaliere alle Isole Tremiti PACCHETTO ISOLE TREMITI TUTTO MARE ”:

BIGLIETTO IDROJET A/R + GIRO IN BARCA DELL'ARCIPELAGO

  • Traversata marittima da Termoli a Tremiti A/R in Idrojet (50 min') Navigazione Libera del Golfo
  • Barca Taxi da isola di San Domino a isola di  San Nicola a/r
  • Escursione in barca dell'arcipelago delle Isole Tremiti con visita delle grotte e sosta per il bagno sulla statua sommersa di Padre Pio
  • BASSA STAGIONE (Maggio - Giugno- Settembre - Ottobre) Offerta a € 62,00
    prezzi bambini da 4 a 12 anni n.c. € 34,00
  • ALTA STAGIONE (Luglio - Agosto) Offerta a € 67,00
    prezzi bambini da 4 a 12 anni n.c. € 36,00
Leggi tutto...

Con un numero elevato di spiagge, siti Unesco e affascinanti destinazioni, è difficile restringere il campo a soli dieci posti assolutamente da non perdere durante una vacanza in Puglia.
 
Castel del Monte - Sito Unesco ad Andria
Castel del Monte è uno dei luoghi più misteriosi d'Italia e, assolutamente, una meta che vale la pena visitare se vi trovate in Puglia. Costruito intorno al 1240 da Federico II, il castello si trova ad Andria, sulla cima di una collina isolata che domina la valle della Murgia da un lato, e regala con una vista mozzafiato sul Mar Adriatico dall'altro. È caratterizzato da una forma insolita con pianta ottagonale e torri anch’esse ottagonali ad ogni angolo. Nel 1996, l'UNESCO ha inserito Castel del Monte sulla loro dei Patrimoni Mondiali per il suo valore universale ed eccezionale tanto per la sua bellezza architettonica, quanto per il mistero che ancora lo circonda.


CONTROLLA DISPONIBILITÀ
 
Monopoli e le Grotte di Castellana
Monopoli è una piccola città pugliese le cui bellezze storiche e naturali catturano ogni anno i cuori dei viaggiatori. Il suo centro storico comprende ben 9 chiese medievali e innumerevoli vicoli di ciottoli. Inoltre, a pochi km da Monopoli, in un’area dalle incredibili caratteristiche geologiche, si trovano le splendide formazioni rocciose e gli stalattiti delle Grotte di Castellana. La loro formazione risale a circa 90 milioni di anni fa e rappresentano una delle attrazioni più importanti di tutta la Puglia e un patrimonio naturale di inestimabile valore per l'Italia.
 
Bari - Il centro storico e la Riserva Naturale di Torre Guaceto
Bari, capoluogo della Puglia, è una vivace città portuale e una nota città universitaria. Si affaccia sul mare Adriatico e vanta grande opere architettoniche, meravigliose chiese, un romantico lungomare e un interessante centro storico dove si snodano strette e tortuose stradine dominata da un antico castello. Bari può essere ancora considerata una meta alternativa e vanta numerosi tesori nascosti come l'area marina protetta e riserva naturale di Torre Guaceto, situata ad un'ora di macchina a sud di Bari. La riserva comprende un tratto di costa lungo sei chilometri, caratterizzata dal tipico paesaggio mediterraneo: un mare azzurro, dune di sabbia, piccole lagune e ulivi secolari.

Penisola Salentina
Il Salento si trova nella parte più meridionale della Puglia e ospita piccole e affascinanti cittadine di mare come Gallipoli, Otranto, Lecce, Santa Maria di Leuca. Alcune delle migliori spiagge pugliesi e italiane, si trovano proprio nella penisola salentina. Organizzate un’escursione lungo la costa per non perdervi nessuna delle località balneari della zona: Porto Cesareo, Torre Lapillo, la spiaggia di Alimini e, soprattutto, le splendide "Maldive del Salento".

Gargano e Vieste
Lo splendido promontorio del Gargano è una delle aree naturali più rigogliose e sorprendenti di tutta la Puglia. Proteso verso il mare Adriatico in provincia di Foggia, viene descritto come “lo sperone del tacco dello stivale”. Mentre gran parte della nell'entroterra del promontorio è coperto dalla Foresta Umbra, lungo la costa si trovano spiagge di sabbia dorata e piccoli borghi storici. Vieste, una delle mete estive più popolari in Puglia, è una piccola cittadina di mare arroccata sulla costa orientale del Gargano.
 
Isole Tremiti
San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa sono le cinque piccole isole che compongono le Tremiti. È un piccolo arcipelago di rara bellezza circondato dal mare Adriatico e, proprio per questo, è una rinomata meta turistica per gli amanti del mare e del delle immersioni. Le isole offrono infatti numerose calette e grotte sottomarine avvolte da limpide acque. La stagione turistica delle Isole Tremiti si protrae da maggio a ottobre, ma un ristretto numero di piccoli hotel e ristoranti sono aperti tutto l'anno.

Alberobello - La città dei Trulli
Conosciuto anche come la “città dei Trulli”, Alberobello è stato nominato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 1996. È un eccezionale esempio di edilizia realizzato con tecniche preistoriche e, al giorno d’oggi, numerosi trulli sono sopravvissuti intatti e sono tuttora funzionali. Nello specifico, un "Trullo" è una piccola casa di pietra calcarea con un tipico tetto conico, realizzato con muri a secco ricavati dalla lavorazione di massi calcarei raccolti nei campi vicini. Il maggior numero di Trulli si trova ad Alberobello, ma sono tipici di tutta la Valle d’Itria e potete trovarne a Locorotondo, Martina Franca, Cisternino e Fasano.

Lecce - La Firenze del Sud
Spesso chiamata la "Firenze del Sud", questa incredibile e affascinante città è uno dei luoghi da visitare in Puglia almeno una volta nella vita. Offrendo numerosi esempi di architettura e opere d’arte del periodo Barocco, Lecce viene anche definita la “città Barocca” per eccellenza. Vanta un meraviglioso centro storico, numerose chiese e piazze: Santa Maria della Provvidenza, la splendida Piazzetta dell’Addolorata e la Basilica di Santa Croce. Una delle peculiarità di Lecce è la sua pietra tipica, detta appunto pietra, utilizzata per costruire nel corso dei secoli gran parte degli edifici del centro storico. Lecce è inoltre una meta indiscussa per una vacanza gourmet e assaporare i suoi deliziosi piatti tipici, come il "rustico leccese".

Valle d'Itria
Situata nel cuore della Puglia, questa fertile valle si estende a nord della Provincia di Bari, tra Brindisi e Taranto, esattamente da Putignano ad Ostuni. È caratterizzata da una vegetazione rigogliosa, comprende una delle maggiori quantità di uliveti, dai quali si ottiene uno degli olii d’oliva italiani più pregiati. A caratterizzare la Valle d'Itria sono inoltre i trulli, le numerose e accoglienti masserie e i vigneti da cui si ottengono rinomati vini bianchi.


Situata in provincia di Brindisi, Ostuni è stata soprannominata la Città Bianca a causa delle sue tipiche casette basse di rocce calcaree che popolano le strette stradine del suo centro. Se le strade strette e le numerose scalinate del centro storico sono avvolte da un antico fascino storico, i numerosi piccoli negozi e locali animano la vita notturna e le estati di Ostuni. Presso le sue campagne si trova una varia scelta di Masserie, antiche case coloniche tipiche nel Sud Italia. Molte masserie furono abbandonate nel tardo XIX secolo, ma grazie a dei progetti di restauro, molte di loro sono state recuperate e trasformate in splendidi hotel.

 

 

Decidere cosa vedere in Abruzzo non è affatto facile: la varietà dei paesaggi, le riserve naturali, le cittadine troppo spesso sottovalutate, le strade secondarie e le rocche fiabesche rendono questa regione italiana semplicemente stupenda (e in assoluto una delle mie preferite!). Pochi mesi fa abbiamo avuto modo di attraversare l'Abruzzo in bicicletta durante Transitalia e ci siamo stupiti di come siano poco conosciute certe bellezze della nostra penisola...

 

Dal mare alle montagne, dai parchi nazionali (ben tre nel territorio abruzzese) alle valli modellate dal corso dei torrenti, dalle vecchie ferrovie agli eremi della Majella, l'Abruzzo pulsa di vita e vale la pena di essere scoperto.

 

Oltre ai luoghi che ti consiglieremo in questo articolo esistono molte altre località che meritano di essere visitate ma non essendoci stati personalmente ci limiteremo a suggerirti cosa vedere in Abruzzo lungo il nostro itinerario.

Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga - Siamo entrati nella riserva naturale salendo da Ascoli Piceno e la valle Castellana, incontrando paesini apparentemente abbandonati, saliscendi faticosi, scorci sui Monti della Laga e sulla Piramide del Gransasso. Abbiamo condiviso un pasto caldo con persone squisite che, sotto una nevicata inaspettata, ci hanno accolto davanti ad un caldo focolare. Ci siamo svegliati davanti al massiccio innevato del Gransasso. Istituito nel 1991 il parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga è il terzo per estensione in Italia e tocca tre regioni e 5 province differenti. Se si decide di esplorarlo in bicicletta si può scegliere di seguire strade secondarie con pochissimo traffico o addirittura sentieri. Il nostro viaggio in bicicletta dalla Valle Castellana ci ha portato a L'Aquila lambendo il lago di Campotosto e poi ancora in salita fino alla idilliaca Piana dell'Imperatore dominata dalla vetta più alta del parco. Da Campo Imperatore abbiamo continuato la traversata del Gran Sasso passando da Santo Stefano di Sessanio, Rocca Calascio, Castel Del Monte e, infine, scendendo nella valle del fiume Pescara che separa la riserva dal Parco nazionale della Majella.

 

 

Campo Imperatore - Raggiungere l'altopiano di Campo Imperatore in bicicletta è un'emozione forte soprattutto in bassa stagione quando si rischia di pedalare (quasi) in completa solitudine. Campo Imperatore si trova al cospetto del massiccio del Gran Sasso e la strada che sale faticosamente da L'Aquila regala scorci bucolici. La vita agreste, la pastorizia, la transumanza sono realtà ancora vive in questo lembo d'Italia. Ti capiterà di incontrare un gregge che attraversa la strada, una volpe acquattata nell'erba, un contadino intento a lavorare la terra come cinquant'anni fa. Cosa vedere in Abruzzo? Sicuramente questa zona!

 

 

 

Rocca Calascio - raggiungere in bicicletta la rocca più famosa del cinema ha un sapore dolce e bisogna gustarlo fino in fondo. I ruderi della fortezza che hanno ospitato parte delle riprese del celebre Lady Hawke giacciono isolate a 1460 metri a fianco della chiesetta di Santa Maria della Pietà, appena sopra quello che un tempo fu il borgo abitato. La strada inizia a salire da Calascio, 300 metri più sotto, per arrivare al villaggio dove, da qualche anno, ha preso vita un albergo diffuso. Oggi il borgo conta 10 abitanti ed è frequentatissimo dai curiosi che si spingono fin quassù per gli indimenticabili panorami sulla vetta del Gransasso e il parco. Se deciderai di visitare Rocca Calascio e trascorrere una notte "in quota" non perderti per niente al mondo due spettacoli: il tramonto e l'alba, non te ne pentirai.

 

 

 

 

 

Castel del Monte - Omonimo del castello pugliese voluto dall'imperatore Federico II, Castel del Monte è un piccolo borgo arroccato nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Difficile da girare in bicicletta per la presenza di scalinate, è arroccato su un promontorio pittoresco. Il paese oltre che essere stato il set di Lady Hawkeinsieme a Rocca Calascio, appare anche ne Il nome della Rosa. Durante la nostra sosta per una cioccolata siamo stati avvicinati da alcuni pensionati del paese curiosi di sapere dove stessimo andando così carichi. Dopo un primo approccio in dialetto non andato a buon fine siamo riusciti a scambiare due chiacchiere destando non poca sorpresa.

 

 

 

 

Corvara - Aggrappata ad un promontorio roccioso sul Monte Aquileio, Corvara appare improvvisamente scendendo dalla Forca di Penne. Di origini antiche oggi conta poco più di 200 abitanti e conserva un'architettura medievale tipica di queste zone. In bicicletta si costeggia la propaggine rocciosa e, dopo aver parcheggiato, si possono risalire le gradinate verso il centro del borgo.

 

 

 

Eremo di San Bartolomeo in Legio - Incastonato come una pietra preziosa nella roccia della Majella, questo antico eremo risale a prima del 1275 quando Pietro del Morrone (poi Celestino V) fece rivivere il luogo. Noi lo abbiamo raggiunto con un facile trekking lungo il Sentiero dello Spirito (S) dalla Valle Giumentina ma si può giungere all'eremo anche da Rocca Morice. Posto magico e assolutamente mozzafiato.

 

 

 

L'Aquila - Tragicamente distrutta dal terremoto di qualche anno fa, l'anima de L'Aquila non è morta ma solo assopita. Le macerie ingombrano ancora il centro storico, i monumenti sono stati in parte ristrutturati ma in tutta sincerità, il silenzio che affolla le vie deserte del cuore cittadino rattristisce. Probabilmente la bella città di un tempo non tornerà mai più. Ad ogni modo passare dal capoluogo in bicicletta, fermarsi una notte in città, girare per le sue vie, bere un caffè, pedalare fino alla Basilica di Collemaggio fondata da Celestino V nel 1288... darai un piccolo supporto all'economia della città.

 

 

 

Pescocostanzo - Situata al confine con il Molise è compresa nel territorio del Parco Nazionale della Majella. Nella bassa stagione turistica Pescocostanzo è una tranquilla cittadina abruzzese con piccoli ristoranti, vie suggestive e laBasilica di Santa Maria del Colle che al termine di una scalinata domina la cittadina.

 

Servizi

Prenota una stupenda escursione alle Isole Tremiti

Pranzi, pernottamenti e soggiorni

Leggi tutto...
Prenota una stupenda escursione alle Isole Tremiti

Vacanze in barca

Leggi tutto...
Prenota una stupenda escursione alle Isole Tremiti

Noleggio Gommoni

Leggi tutto...
Prenota una stupenda escursione alle Isole Tremiti

Charter, barche a vela

Leggi tutto...
Prenota una stupenda escursione alle Isole Tremiti

Gruppi diving e apnea

Leggi tutto...
Prenota una stupenda escursione alle Isole Tremiti

Pesca Sportiva

Leggi tutto...

I nostri gruppi

DORMIRE IN B&B

LE ISOLE TREMITI

PACCHETTI ISOLE TREMITI

Escursioni su misura